Vecchia Malcesine (VR)


Quando, dal giardino di ulivi, si entra alla Vecchia Malcesine si viene pervasi da un profondo senso di calma e benessere, sarà per la meravigliosa vista sul Lago di Garda che abbraccia il Castello Scaligero di Malcesine da un lato e l’Isola dell’Olivo dall’altro o per l’atmosfera rilassata ed elegante che rispecchia la personalità del suo incredibile padrone di casa: lo chef Leandro Luppi.
Un artista ai fornelli e non solo, è anche pittore e grande appassionato d’arte, colto, ironico e curioso, Luppi apre la Vecchia Malcesine nel 1998 e già nel 2004 conquista una meritatissima stella Michelin. La sua cucina rispecchia la generosità del territorio da un lato e il suo amore per la ricerca dall’altro. Malcesine gode, infatti, di una posizione geografica privilegiata tra il Monte Baldo, con la sua interessante biodiversità, la riviera ricca di ulivi e, ovviamente il lago con la sua varietà ittica: la trota in primis, ma anche la sarda di lago, l’alborella, l’anguilla, il persico reale… Pesci di solito “trascurati” dalla cucina gourmet che Leandro, con grande curiosità e inventiva, ha saputo nobilitare, trovando per ognuno di essi la tecnica di cucina in grado di esaltarne i sapori al massimo: dall’oliocottura, sottovuoto in olio a bassa temperatura perfetta per le carni poco grasse di lago, sino al poaching, in acqua portata ad ebollizione, con cottura lenta a fiamma spenta. Nel menù, i suoi piatti più famosi come la “Carbonara di lago”, a base di spaghettoni monograno Felicetti, salsa di panna fresca e albumi, tuorli, tinca e burro affumicati, o la “Perla nera”, una capasanta cotta in immersione di nero di seppia a bassissima temperatura con spuma di patate e ostriche, sino, nelle altrettanto valide proposte di carne, alla tartare di asino con lampone e crema di mozzarella.

Artboard 1Leandro è uno chef di grande generosità: spesso presente in sala, ama consigliare i vini e intrattenere i suoi ospiti coccolandoli, insieme al suo affiatatissimo team, con abbinamenti culinari dal gusto deciso e sempre intrigante, dagli snack di benvenuto alla piccola pasticceria di fine pasto sino al digestivo. Oltre a “creare” i suoi piatti, Leandro si rilassa pescando, dipingendo o ricercando oggetti d’arte: l’interior del locale, che ha arredato lui stesso con personalissima eleganza, è dominato dai toni arancio, turchese e verde, con tocchi di originale creatività che mescolano pezzi letteralmente “creati” da Leandro a opere di artisti moderni. Dai portabottiglia di mille colori che ha dipinto lui stesso alla collezione di vetri di Murano degli anni ’50, dall’originale tavolo costruito con una porta vintage che ha recuperato da una casa in demolizione sino alla collezione di quadri alle pareti, tra cui un’opera del pittore Riccardo Licata che gli ha donato dopo una cena, sono tanti i dettagli di charme.
Anche la cantina rispecchia la personalità dello chef con circa 250 etichette di vini tutti “assaggiati, visitati e vissuti” con la promessa di divertimento, assolutamente senza convenzioni e luoghi comuni in termini di abbinamento, selezionati tra piccoli produttori locali, ma anche grandi etichette straniere.

Una curiosità: la magia che Leandro fa “addomesticando” i pesci d’acqua dolce si ritrova anche nei suoi amatissimi animali che scorrazzano in giardino: non è inusuale, infatti, vedere il gatto Nero o il cane Arturo giocare con la papera Irma che si lascia accarezzare, posando per le foto, proprio come una star.
Andare via dalla Vecchia Malcesine, a fine serata, è un po’ come sentirsi Cenerentola allo scoccare della mezzanotte: la magia svanisce, tutto torna come prima, e bisognerà aspettare la prossima cena per sentirsi di nuovo così speciali.

IL SEGRETO

C’è un altro “segreto” nei piatti di lago di Leandro Luppi che si aggiunge alla sua bravura in cucina: si chiama Andreino e da oltre 15 anni è proprio questo esperto pescatore del porticciolo di Cassone, a pochi km da Malcesine, e uno dei pochissimi rimasti, a procacciare il meglio della materia prima ittica destinata alla tavola del suo grande amico.

Info Utili:

Vecchia Malcesine
Via Pisort 6
37018 Malcesine, Verona
+39 045 7400469

Menù dall’orto (vegetariano) o di terra: 75 euro vini esclusi
Menù di lago: 85 euro vini esclusi 

Altri articoli

Al Pompiere - Veneto Secrets
Al Pompiere (VR)
15 novembre 2017
Danieli Hotel - Veneto Secrets
Cosa fare a Venezia: il luxury brunch
7 novembre 2017
Frasca Borgoluce - Veneto Secrets
Frasca Borgoluce (TV)
7 novembre 2017
Finchè cè Prosecco cè Speranza Veneto Secrets
Prosecco: il tour country-chic ispirato al film “Finchè c’è Prosecco c’è Speranza”
3 novembre 2017
Casa Balbi il Barco - Veneto Secrets
Il Barco Casa Balbi (TV)
30 ottobre 2017
19102017-19102017-L1250526
Luigi Zolin Cibo (VI)
24 ottobre 2017
Secret Bistrot Al Tezzon - Veneto Secrets
Secret Bistrot @ Al Tezzon (PD)
11 ottobre 2017
Biennale Arte 2017 - Veneto Secrets
Biennale Arte 2017: cosa vedere
10 ottobre 2017
Osteria al Castelletto da Clemi - Veneto Secrets
Osteria al Castelletto da Clemi (TV)
29 settembre 2017