Frasca Borgoluce (TV)


C’era una volta un Castello tra le colline di Susegana abitato sin dal XII secolo dai nobili Conti di Collato, una delle casate più antiche d’Italia che hanno fatto la storia di queste meravigliose terre, sempre a fianco dei suoi abitanti: sin dal Medioevo mecenati d’arte e cultura, durante la Prima Guerra Mondiale l’impegno a protezione dell’amata Patria che gli costa pesanti bombardamenti, sino ai giorni nostri quando la battaglia da combattere è questa volta per la salvaguardia dell’integrità ambientale del territorio.
Una missione che la famiglia Collalto ha perseguito fortemente con la creazione del mondo Borgoluce: una Tenuta di oltre 1220 ettari, gestita nel totale rispetto dell’ecosostenibilità di strutture e processi, che ospita campi coltivati, pascoli, boschi, vigneti, frutteti, caseifici e varie strutture dedicate all’accoglienza e alla didattica tra cui, oltre all’azienda agricola, un agriturismo con camere e piscina naturale, un ristorante, Osteria Borgoluce, e la Frasca.

Frasca Borgoluce Veneto SecretsRecentemente rinnovata, la Frasca è uno di quei magici luoghi della tradizione che tutti dovrebbero visitare almeno una volta nella vita per immergersi nei capitoli più forti e significativi della storia del Veneto, oltre che per degustare squisiti prodotti a metro zero, fatti “bene” proprio come una volta. Situata all’interno di una curatissima fattoria, dove tutto viene coltivato secondo metodi naturali, l’osteria prende il nome dagli antichi spacci di vino dei primi del ‘900 di cui conserva tutte le caratteristiche, dalla gigantesca sala del camino ai tavoloni di legno, e la genuina atmosfera conviviale di un tempo. Quando si entra sembra davvero di essere stati invitati nella cucina di un amico contadino per godersi assieme un pranzo frugale a base di specialità locali.
Qui si possono, infatti, trovare tutti i prodotti dall’azienda agricola Borgoluce: dal vino, come il Prosecco DOCG, il Cabernet e il Merlot IGT, carni e insaccati – fantastici gli hamburger o il classico panino con il salame! – latticini di bufala, come la mozzarella, la crescenza, o gli stagionati al pepe e peperoncino, gallette e pane preparati con farina macinata nel mulino a pietra, olio e miele a prezzi davvero incredibili considerata la straordinaria qualità della materia prima. Una filiera così corta che potrete gustarvi il pranzo a pochi metri dall’allevamento di bufale che ha fornito il latte dei formaggi o dall’apiario da cui proviene il miele.

Al primo piano una vera chicca: il Museo dei Mestieri e della Civiltà Contadina che vi permetterà di fare uno straordinario viaggio nel tempo dall’800 agli anni ’40 attraverso un percorso composto da una miriade di stanze ognuna dedicata ad un antico mestiere e perfettamente ricostruita con mobili, oggettistica ed utensili dell’epoca: dal calzolaio alla filatura, dalla camera da letto agli uffici sino all’aula scolastica (molti oggetti sono da veri intenditori come la macchina da scrivere Underwood, quella usata da Raymond Chandler e Arthur Conan Doyle per dire, o la collezione di bellissimi quadretti devozionali mariani decorati con lustrini e ricami). All’ultimo piano, in un suggestivo loft, sono invece raccolti gli attrezzi simbolo delle numerose tradizioni manifatturiere venete perfettamente funzionanti (ragion per cui il Museo, con entrata a 2 Euro, è visitabile solo alla domenica quando è presente il personale addetto che vi può accompagnare durante la visita).

Aperta dal venerdì sera alla domenica, oppure su richiesta, la Frasca offre l’opportunità di trascorrere un pomeriggio vivendo il meglio della campagna veneta, un divertimento perfetto per tutte le età: i bambini possono giocare sul prato, con gli animali da cortile mascotte della Fattoria – i buoi, le bufale, ma anche coniglietti, pavoni, galline e anatre – o scoprire le erbe dell’orto botanico, mentre i grandi oltre a visitare il Museo, possono prenotare un tour con degustazione di vini della Tenuta Borgoluce o fare visita ai Castelli di Collalto e di San Salvatore, dove ancora oggi vivono i conti Collalto, proprietari della Tenuta.

IL SEGRETO

Di proprietà dei Conti Collalto, l’azienda agricola Roccagelsa che ospita la Frasca, contraddistinta dalle tipiche strisce rosse delle case appartenenti alla nobile famiglia per distinguerle dalle righe blu della famiglia Brandolini, durante la Prima Guerra Mondiale divenne la sede della caserma Mandre da dove operavano i valorosi Bombardieri del Re. A seguito dei tristi accadimenti del conflitto, la famiglia Collalto perse la proprietà, poi riacquistata grazie al rocambolesco ritrovamento dell’atto di donazione delle terre della Tenuta emanato dal Re d’Italia Berengario II che ne sanciva il valido diritto alla successione ereditaria.

LE SALE DEL MUSEO

Info Utili:

Frasca Borgoluce
Via Mandre 47
31058 Susegana (TV)
+39 0438 435287

Piatti di salumi o formaggi misti: 7 – 14 euro (per 2 pax)
Panini: 3 euro
Hamburger: 7 – 14,5 euro
Dessert: 2 – 4 euro

Altri articoli

Danieli Hotel - Veneto Secrets
Cosa fare a Venezia: il luxury brunch
7 novembre 2017
Finchè cè Prosecco cè Speranza Veneto Secrets
Prosecco: il tour country-chic ispirato al film “Finchè c’è Prosecco c’è Speranza”
3 novembre 2017
Casa Balbi il Barco - Veneto Secrets
Il Barco Casa Balbi (TV)
30 ottobre 2017
19102017-19102017-L1250526
Luigi Zolin Cibo (VI)
24 ottobre 2017
Secret Bistrot Al Tezzon - Veneto Secrets
Secret Bistrot @ Al Tezzon (PD)
11 ottobre 2017
Biennale Arte 2017 - Veneto Secrets
Biennale Arte 2017: cosa vedere
10 ottobre 2017
Osteria al Castelletto da Clemi - Veneto Secrets
Osteria al Castelletto da Clemi (TV)
29 settembre 2017
Hotel Danieli - Veneto Secrets
Hotel Danieli Venezia (VE)
27 settembre 2017
Luna Sentada - Veneto Secrets
Luna Sentada (VE)
27 settembre 2017