Cantina Nino Franco & Villa Barberina (TV)


La Nino Franco Spumanti, fondata nel 1919 e oggi guidata da Primo Franco e dalla figlia Silvia, è conosciuta nel gotha mondiale delle bollicine per la produzione di Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG, spaziando dai classici cuveè, fino ai cosiddetti “Cru” o singole vigne. Vicina al centro di Valdobbiadene, la cantina, di design, è stata restaurata su progetto di Tobia Scarpa e in seguito ampliata da Paolo Bornello. La sala degustazione, a cui si accede passando per lo scenografico magazzino, dove le bottiglie sono adagiate in contenitori d’acciaio come a comporre un’enorme installazione artistica, è contraddistinta da eleganti nuance cromatiche che vanno dal melanzana, al verde bottiglia al corten. Alla parete una foto autografa di Ferdinando Scianna donata a Primo ben simboleggia la passione per l’arte della famiglia Franco e una sensibilità al Bello e al Buono che trova sua emblematica sintesi nel magnifico wine relais Villa Barberina, situato a 1 km dalla Cantina. La villa, edificata nella seconda metà del ‘700 per conto della famiglia Sarri-Dall’Armi, è, infatti, una casa-museo ricca di storia e oggetti d’arte.

Nel ‘800 la famiglia Piva, proprietaria della celebre filanda di Valdobbiadene, l’acquisisce per donarla a Barberina Piva, da cui la dimora prende il nome, e nel 2004 viene acquistata dalla famiglia Franco che ne avvia un’importante ristrutturazione. Il restauro conservativo ha riportato all’antico splendore affreschi, tendaggi e mobili originali, mantenendo intatta anche la rara collezione di oggetti, libri e opere d’arte collezionate nel tempo dalle famiglie che si avvicendarono nella dimora. Il magnifico parco secolare si fonde con il vigneto, unico clos, ovvero vigna murata, di Valdobbiadene che dà origine al vino Grave di Stecca Brut. Punta di diamante della produzione Nino Franco è un “cru” che spicca per il carattere irruento, completamente diverso da tutti gli altri Prosecco, perfetta espressione della vigna da cui proviene dove il microclima ha acquisito nel tempo una sua personalità trasmessa poi al vino attraverso le uve. Sul retro della villa, una piscina panoramica in pietra a spacco su due livelli si apre sul magnifico panorama delle colline e Prealpi Venete.
Annalisa Franco, moglie di Primo, è oggi la padrona di casa del Relais, che conta 5 camere d’epoca, dove accoglie gli ospiti in modo raffinato e squisitamente “familiare”.

Degustare un calice di Grave di Stecca seduti nel giardino secolare della Villa è forse il modo più charmant di godere del fascino senza tempo (le atmosfere sono quelle sofisticate di un libro di Agatha Christie!) di quest’angolo privilegiato di campagna veneta.

IL SEGRETO

Villa Barberina ci racconta 300 anni di storia veneta anche grazie al ruolo centrale che la residenza ha rappresentato per Valdobbiadene nel corso degli anni. Punto di riferimento per la comunità, nel suo giardino si può ancora vedere un’antica fontana che, secondo l’iscrizione incisa sul fianco, era “a comodo pubblico” dei cittadini.

WINE RELAIS VILLA BARBERINA

Info Utili:

Cantina Nino Franco
Via G. Garibaldi 147
31049 Valdobbiadene, Treviso
+39 0423 972051

Villa Barberina
Via Roma, 2
31049 Valdobbiadene, Treviso
+39 348 0932797

Villa Barberina chiude stagionalmente dal 1 dicembre al 15 marzo.
Camere da 200 euro.

Altri articoli

Vigneto dei Salumi - Veneto Secrets
Vigneto dei Salumi (VR)
15 gennaio 2018
DSCF4783
Ad Asolo tra Pop Art e la nuova torre dai cento orizzonti
14 gennaio 2018
L'Artigliere - Veneto Secrets
L’Artigliere (VR)
2 gennaio 2018
Natale - Veneto Secrets
Hygge: l’arte del Natale (felice) in Veneto
21 dicembre 2017
Hosteria Il Padovanino - Veneto Secrets
Hosteria Il Padovanino (PD)
21 dicembre 2017
Film girati a Cortina Veneto Secrets
Vacanze di Natale & Co: i top film girati a Cortina
18 dicembre 2017
San Brite - Veneto Secrets
SanBrite (BL)
14 dicembre 2017
Palazzina // Venice by Starck - Veneto Secrets
Il sexy brunch della Palazzina a Venezia
23 novembre 2017
Palazzina // Venice by Starck - Veneto Secrets
Palazzina // Venice by Starck (VE)
21 novembre 2017