Impronta (VI)

Nella sede di un’ex libreria nel cuore di Bassano del Grappa, all’imbocco dello spettacolare Ponte degli Alpini progettato nel 1569 dal Palladio, nasce Impronta, nuovissimo indirizzo di riferimento per il mondo gourmet. Il locale porta la firma dello chef marosticano Christopher Carraro, già stellato al Casual di Bartolini nel 2017, insieme alla socia Laura Avogadri che cura con grande attenzione sala e cantina. Carraro qui mette a frutto le tante esperienze importanti, che vanno dallo stellato Trussardi alla Scala con lo chef Berton, al Don Lisander e Carlo Cracco, al Villa Crespi con Cannavacciuolo, dopo qualche anno trascorso tra gli Stati Uniti e Londra, fino alla Stella Michelin.

Impronta Ristorante - Veneto Secrets

L’interior design del locale è stato affidato a Simone Presciani di Studio Graphite che ha voluto creare uno spazio-contenitore, versatile ma di grande impatto, frutto di un importante intervento di ristrutturazione integrale. Protagonisti sono i contrasti materici, dal calore dei tavoli in legno di briccola veneziana, al fascino industriale delle pareti cementizie realizzate con calce del Brenta.

In questa location d’eccezione, un angolo di storia nel cuore pulsante di Bassano che ha richiesto più di un anno di intensa ricerca per essere trovata, prende vita il progetto Impronta. Il mood generale è quello della cura del dettaglio e della passione per l’unicità che si riflette anche nelle scelte degli arredi, quasi tutte provenienti da aziende e artigiani locali. Il décor è arricchito da opere d’arte e pezzi di design contemporaneo, come le sedute in velluto Sitia e le poltroncine in pelo di mongolia entrambe disegnate appositamente per il locale. Particolare attenzione anche nelle scelte di illuminazione, con un progetto ad hoc creato da Olev che ammorbidisce l’ambiente creando dei suggestivi punti luce. Per la mise en place, minimale e elegante, sono stati invece scelti i piatti del ceramista aretino Ruggero Gesù e i bicchieri di Massimo Lunardon, alchimista del vetro vicentino. 

Impronta Ristorante - Veneto Secrets

Il focus della ricerca eno-gastronomica è sul prodotto locale di qualità e di stagione con un grandissimo impegno nella lavorazione dei piatti. La proposta stagionale comprende tre menù degustazione per accontentare tutte le preferenze, dal Terrarium che include quattro portate della tradizione, all’Iter che prevede otto ricette che raccontano il percorso creativo dello chef, al Vegetabilis pensato per i palati vegetariani. In alternativa è possibile ordinare à la carte con proposte che vanno dalla tartare con foie gras, alle patate alla brace con tartufo, allo spaghetto con uova di aringa e salsa di ostrica,alla triglia con salsa shiitake.

Per un’esperienza davvero unica nel suo genere, è possibile prenotare l’esclusivo Chef’s Table, un’intima saletta per sei con vista sulla cucina che, come un palcoscenico privato, offre ai clienti la possibilità di vivere in diretta la nascita delle creazioni dello Chef.

Il segreto

Da Impronta tutto è pensato per stupire e per emozionare, coinvolgendo i sensi in un’esperienza unica. Ogni menù, infatti, ha un proprio nome, quasi una parola chiave che, passo dopo passo, rivela la filosofia e la grande passione che hanno portato alla nascita di questo particolare progetto gourmet.

Info utili

Impronta
Via Angarano 7
36061 Bassano del Grappa (VI)
+39 0424 235519

Menù degustazione: 50 – 90 euro
Degustazione vini: 25 – 35 euro

Altri articoli

Metropole Venezia Rose Room
MET Restaurant & Rose Room (VE)
Amerigo Vespucci - Veneto Secrets
Amerigo Vespucci: i segreti della nave più bella del mondo
Cantiere Gallery - Veneto Secrets
Cantiere Gallery (TV)
Locanda Marinelli - Veneto Secrets
Locanda Marinelli (TV)
Il Palazzo Experimental - Veneto Secrets
Il Palazzo Experimental (VE)
Prosecco tour - Veneto Secrets
Prosecco in bicicletta: un magico tour tra degustazioni e locali storici
Caorle - Veneto Secrets
La Caorle segreta, tra storie di mare e antiche leggende
Locanda alle Porte 1632 - Veneto Secrets
Locanda alle Porte 1632 (VE)
I tesori dell’isola di San Giorgio a Venezia