Tola Rasa (PD)

Una scenografica cucina a vista è il palcoscenico scelto dallo chef Luca Tomasicchio, padovano d’adozione, come meta simbolica a coronamento del suo lungo viaggio d’apprendimento dei segreti dell’alta cucina intorno al mondo: da Alajmo e Cracco in Italia, sino a Fat Duck in Inghilterra e l’Hostellerie de Plaisance in Francia, passando per il Giappone e il Lussemburgo.
Tola Rasa nasce nel 2015, a due passi da via Savonaola nel luogo dove sorgeva una storica trattoria di città, e riparte dalle radici venete di Luca, come dimostra la scelta del nome che in dialetto veneto significa tavola imbandita. Il restauro dell’edificio che ospita il ristorante è ispirato, in chiave minimal, a una cattedrale, metafora della “cattedrale del gusto” che Luca ha saputo magistralmente ricreare al suo interno. Tre piani tutti dedicati, infatti, al cibo: il piano terra ospita l’enoteca per gli aperitivi, il seminterrato la cantina dei vini, il primo piano la bellissima sala ristorante, mentre nel sottotetto è stata ricavata una sala per cene ed eventi privati. Protagonista assoluta in sala è una bellissima cucina a vista che lo chef ha voluto progettare personalmente per rendere la sua brigata protagonista del rapporto d’amore tra la materia prima e la sua clientela.

Tola Rasa - Veneto Secrets

L’arredo è minimal chic, studiato in ogni dettaglio: dalle comodissime sedie in pelle bianca disegnate da Favaretto & Partners, alle luci di Vibia, sino alle opere d’arte alle pareti opera del francese Mark Dhan e della padovana Sonia Strukul (che cambiano nel tempo e sono anche acquistabili). La mise en place con porcellane di Fürstenberg è stata letteralmente creata da Luca: sia i tovaglioli, su cui ha fatto ricamare la bellissima frase “Everything has Beauty”, sino ai sottopiatti di mogano, da lui stesso realizzati a mano con il prezioso legno scartato dalla lavorazione dei ripiani del locale.

La cucina di Luca, bella e buona, è quella della tradizione italiana che lavora sulla freschezza della materia prima trasformata il meno possibile per esaltarne i sapori. A simbolo di questa filosofia, piatti come la frittura di mazzancolle e verdure con maionese profumata al lime, da sempre sul menù e amatissima dalla clientela, e l’Orto, una ricetta composta da 10/15 vegetali lavorati con differenti gradi di cottura e condimento che esalta la grande passione per erbe ed ortaggi di Luca.
In abbinamento, un’ottima selezione di vini in prevalenza italiani provenienti da cantine che trattano le uve con metodi naturali.

Prenotate per cena il tavolo davanti alla cucina a vista e abbandonatevi allo spettacolo che solo il sapore della migliore cucina italiana sa offrire.

Il segreto

Luca si affida a pochi fornitori perché adora fare la spesa, un rito che “consuma” ogni mattina prima di arrivare al suo ristorante per essere certo di offrire ogni giorno alla clientela un prodotto fresco e selezionato in prima persona!

Info utili

www.tolarasa.it
Via Vicenza 7
35138 Padova
+39 049 723032

Primi: 18 – 20 euro
Secondi: 10 – 24 euro
Menù degustazione: 90 euro

  • 14 ottobre 2020