Tenuta Giusti Wine (TV)

In Veneto le favole esistono davvero. Quella della Tenuta Giusti inizia nel 1973 quando Ermenegildo Giusti, discendente di una nobile famiglia di Conegliano, lascia il suo paese per andare a cercar fortuna in Canada dove fonda un business di successo nel settore delle costruzioni. 43 anni dopo, l’amore per le colline natie lo riporta a “casa”, a Nervesa della Battaglia, dove investe oltre 50 milioni di euro nella riqualificazione del territorio motivato dal sogno di donare un grande futuro ai suoi meravigliosi ricordi d’infanzia, passata tra le vigne coltivate dai genitori. Oggi la sua azienda agricola comprende quasi 100 ettari di vigneti, una cantina panoramica in costruzione e svariate country house, tra le quali spicca Country House Abazia i cui terreni comprendono anche la famosa Abbazia di Sant’Eustachio ed il bosco che la circonda, uno dei più importanti simboli del Veneto.
Fondata come monastero benedettino nel lontano Anno Mille grazie alla potente famiglia Collalto, divenne verso la metà del ‘500 uno dei centri culturali più significativi d’Italia dove alloggiarono molti personaggi illustri tra cui i letterati Pietro Aretino, Gaspara Stampa e Giovanni Della Casa che lì scrisse il famosissimo Galateo. Alla fine del ‘700 divenne, quindi, un’importante azienda agricola, status che le evitò nell’’800 la distruzione ad opera di Napoleone sino purtroppo alla Battaglia del Solstizio nella Prima Guerra Mondiale quando venne completamente distrutta e, quindi, abbandonata.
Oggi l’Abbazia di San’Eustachio è tornata a splendere grazie a un restauro conservativo durato seicento giorni che ha permesso di recuperare parte delle mura dell’Abbazia, alcune zone dell’area ex-conventuale e delle pavimentazioni originali, nonchè la creazione di suggestive terrazze panoramiche per godere della vista sulle colline e i vigneti.

L’Abbazia di Sant’Eustachio

Se capitate da quelle parti sarà facile capire dove iniziano le tenute Giusti: le vigne separate da un perfetto prato inglese con roseti ad ogni filare circondano la sede principale dell’azienda agricola, la Tenuta Rolando, ospitata in un borgo rurale restaurato di fine ‘800, ex “Case Sigismondi” che furono sede di operazioni militari durante i due conflitti mondiali. Nell’adiacente Tenuta Rosalia si può visitare anche un’originale torre di osservazione, realizzata a forma di nave, e un’isola ecologica con un laghetto che ospita una colonia di pesci rossi, animali sensibilissimi agli agenti chimici che testimoniano quindi la completa assenza di sostanze nocive nei terreni, coltivati secondo metodi naturali. Tra i pluripremiati vini prodotti da Giusti potrete assaggiare il celebre l’Umberto I° , il Prosecco Superiore DOCG e lo Spumante Cuvée, i bianchi Pinot Grigio e Chardonnay, l’Amarone e il Valpolicella Ripasso, il Passito Bianco e le Acquaviti. Al Recantina 2015 Montello – Colli Asolani DOC sono state recentemente conferite 2 Corone del premio Vinibuoni d’Italia. Il Recantina è un magnifico vino rosso, prodotto dall’omonimo vigneto autoctono che Napoleone aveva voluto distruggere, ritenendolo un pericoloso concorrente per il vino francese, e solo recentemente ricreato da viticoltori locali. L’unico ad essere lavorato con passaggio in legno in botti per 14 mesi, presenta un profumo fruttato dall’incredibile sapore di viola e frutti di bosco.

La Tenuta Country House Abazia

Le Tenute Rosalia e Rolando

I vini Giusti possono essere degustati, su prenotazione, anche nella sala sotterranea dell’Abbazia, magari giungendovi dall’antica via dei Frati che costeggiando la Country House conduce fino all’Abbazia e lungo la quale potrete ammirare l’Eremo di San Girolamo, restaurato da Giusti nel 2015.  Il piccolo oratorio risale all’800, ma fu edificato su una precedente e molto più antica costruzione del ‘300, dedicata a San Girolamo su volere di un monaco eremita che passò alla storia come un santo dai poteri miracolosi, tanto che ancora oggi si dice che le terre intorno possano donare inspiegabili guarigioni (ecco perché il vino è così buono!). 

Il segreto

Il restauro del complesso dell’Abbazia, quasi interamente distrutta durante la Prima Guerra Mondiale, ha rivelato la presenza di vecchi ordigni bellici inesplosi, richiedendo una bonifica apposita per la messa in sicurezza dell’area. Passeggiando intorno alla vecchia chiesa, se fate attenzione, potrete scorgerne ancora uno incastonato tra le vecchie pietre a memoria di quanto accadde in questo luogo nel 1918, durante la Battaglia del Solstizio.

Info utili
Tenuta Giusti Wine

Via del Volante 4
31040 Nervesa della Battaglia, Treviso

Country House Abazia
Via Arditi 1
31040 Nervesa della Battaglia, Treviso
+39 0422 720198

Altri articoli

Gellius - Veneto Secrets
Gellius (TV)
La Loggia Incantata a Treviso - Veneto Secrets
La Loggia Incantata a Treviso
Locanda Castelvecchio - Veneto Secrets
Locanda Castelvecchio
Nyù by Gellius - Veneto Secrets
Nyù by Gellius (TV)
Locanda Rosa Rosae - Veneto Secrets
Locanda Rosa Rosae (TV)
Galleria24 - Veneto Secrets
Galleria 24 (VE)
Villa 61 Maison de Campagne (BL)
Enoteca Segreta - Veneto Secrets
Enoteca Segreta (VR)
Giardino Bistrot (TV)